Chi è Pequod?

HOME_LOGO_Nero_Ombra

 

Milano – Pequod Rivista è un webzine di approfondimento giornalistico fondato il 21 maggio 2013. Giovane e dinamica realtà, gestita da studenti e neolaureati provenienti dalle principali università milanesi, Pequod propone ai propri lettori interessanti quanto inusuali spunti di riflessione sulla realtà che li circonda, sia essa limitata a Milano o estesa agli eventi nel mondo. Non a caso “Pequod” è il nome della baleniera del romanzo Moby Dick di Hermann Melville: come i protagonisti dell’opera anche la rivista è a caccia della sua balena bianca, l’informazione non rapida ma lenta, inesorabile e dettagliata del mondo della divulgazione cibernetica.

La ricerca e l’approfondimento continuo è il pane quotidiano della redazione. Ogni settimana il periodico propone ai propri lettori una tematica da sviscerare nei più minuziosi dettagli attraverso le nostre sei variegate sezioni di  Attualità, CulturaViaggioNuove Premesse, Fotoreportage e la sezione in inglese Internazionale. A ciascuna settimana, una sua tematica, selezionata a seconda di eventi importanti attuali, anniversari, ricorrenze internazionali, e altri avvenimenti che a nostra detta meritano di essere ricordati o sottoposti all’attenzione del lettore. Ogni lunedì mattina vi sveleremo l’argomento settimanale, seguito dalle motivazioni che ci hanno spinto a sceglierlo e qualche anticipazione sugli articoli che seguiranno.

Pequod, principalmente costituito da rubriche e inchieste, ha l’obiettivo di creare e continuare a proporre informazione di qualità, seria e affidabile, che aiuti il lettore a rimanere aggiornato nel marasma delle notizie di oggi, nel nome di un giornalismo libero e partecipato. Del resto, persino un impavido condottiero come Napoleone, forte della sua potenza militare, era ben consapevole che «quattro giornali ostili sono da temere più di mille baionette».

 

Francesca Gabbiadini,

Direttore


Questo sito utilizza cookie terzi per le sue funzionalità. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Pequod